John Cage : Empty Words al Teatro Lirico (Milano 1977)

La sera del 2 dicembre 1977, John Cage tenne un concerto intitolato Empty Words (Parte III) presso il Teatro Lirico di Milano. Il compositore americano fu invitato dall’emittente radio Canale 96, con la partecipazione di Gianni Sassi di Cramps Records che aveva pubblicato due album di musiche di Cage, in quanto esponente di avanguardia della scena musicale internazionale.

1977_conferenza_out_offDidascalia: La conferenza stampa di John Cage all’Out Off di Milano prima del concerto “Empty Words” in cui fu anche presentata la raccolta di conversazioni tra Cage e Daniel Charles “Per gli Uccelli”, Multhipla (foto tratta dal Diario dell’Out Off)

Empty Words è un lavoro per voce basato sul Diario (Journal) di Henry David Thoreau (il cui testo si può trovare nella raccolta di scritti di Cage Empty Words: writings ’73-’78) la cui durata complessiva è di circa dieci ore, ma di cui a Milano fu eseguita solo la terza parte. In pratica Cage aveva spogliato, attraverso l’uso dell’I-Ching, il testo di Thoreau prima di alcune frasi, poi di alcune parole, infine di alcune sillabe, il tutto intervallato da silenzi, ottenendo così un testo sempre più rarefatto.Un universo di semplici suoni. Contemporaneamente alla lettura da parte di Cage furono proiettate alcune diapositive che mostravano i disegni, apparentemente senza senso, che lo stesso Thoreau aveva disseminato nel suo testo.

Il pubblico era formato in gran parte da giovani, molti dei quali però non erano preparati alla musica di Cage, forse attratti dalle descrizioni e dalle reazioni che le composizioni di Cage avevano provocato nell’ambito della musica classica, sconquassata dalle sue posizioni innovative.

1977_cage_disturbato

Didascalia: Alcuni spettatori disturbano la performance di John Cage salendo sul palco (foto di Maurizio Buscarino ©)

Fu così che l’evento sonoro programmato da Cage si trasformò ben presto in un happening, per usare un termine caro a Cage, dalle conseguenze imprevedibili.

Il pubblico, in un primo momento curioso, dopo pochi minuti si rese conto che il concerto al quale stava assistendo non era niente di simile a quanto si potesse immaginare.

Alcuni spettatori iniziarono pertanto a urlare, protestare fino addirittura a salire sul palco a disturbare la performance di Cage stesso, che se ne stava seduto davanti ad una piccola scrivania illuminata da una lampadina lì appoggiata a leggere il suo testo.

Nonostante la baraonda e il comportamento a dir poco incivile mostrato da un parte del pubblico, Cage non si scompose e pur mostrando fastidio verso certi atteggiamenti – gli sfilarono temporaneamente persino gli occhiali – continuò nella sua esibizione fino alla fine prevista quando, inaspettatamente considerando com’era iniziata, il pubblico sancì la chiusura del concerto con un boato e un fragoroso applauso. Tutti concordarono che Cage avesse vinto e che il pubblico avesse tributato il giusto omaggio al compositore. Nella rassegna stampa più in basso nella pagina, si può tuttavia constatare come il concerto di Cage abbia scatenato anche fuori dal palco diverse reazioni e impressioni.

1977_cramps_empty_words

Didascalia: La copertina dell’album Empty Words (Part III) di Cramps Records

Di questa particolare esecuzione di Empty Words esiste la registrazione edita da Cramps Records in cui si possono udire i fragorosi commenti da parte del pubblico sullo sfondo delle sillabe pronunciate da Cage. Interessante nonché utile, è la presenza del testo letto da Cage nel libretto che accompagna l’album doppio.

Per quanto riguarda i materiali video invece, il giornalista Renato Marengo realizzò un servizio per la RAI in cui raccolse le impressioni del pubblico prima del concerto mentre entrava nel teatro. Nello stesso filmato sono visibili alcuni momenti del concerto stesso, caos e finale a sorpresa compresi (video visibile qui sotto). Qualche giorno dopo inoltre, Roberto Leydi ospitò negli studi televisivi della RAI Cage, accompagnato da Juan Hidalgo e Walter Marchetti, che lo avevano assistito in quei giorni, per raccogliere le loro opinioni su quanto era accaduto.

Infine nella sezione interviste potete trovare la lunga intervista che uno spettatore del concerto, Maurizio Comandini, fece a Cage subito dopo la sua performance al Teatro Lirico. Tale intervista è stata pubblicata nel 2007 sul sito All About Jazz Italia.

Link : http://www.johncage.it/1977-empty-words.html

T

File:Cage John Empty Words Writings 73-78.pdf – Monoskop

ratto dal Stito John Cage in Italiaghttp://www.johncage.it/1977-empty-words.htmluardare il video su http://www.youtube.com oppure attiva JavaScript se è dwww.johncage.it/1977-empty-words.htmlisabilit

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...